domenica 28 febbraio 2010

Gara Zeminiana 9° Classificato

LA MIA MAMMA e IL MIO PAPA' CON I PREMI VINTI
Scatolone con alimenti + confezione di vini

168 BATTITI MEDI in GARA ....


Alla fine sono andato a correre la gara di Zeminiana di Massanzago (PD) e sono pure arrivato 9° Class. Senior e 16° assoluto, due gare e due bei piazzamenti, di meglio proprio non potevo chiedere a questo inizio di stagione. Devo fare una premessa partendo da ieri, in quanto visto le previsioni avevo passato un brutto sabato combattuto sul da farsi, poi partito per la F1 per strada mi sono accorto di avere una gran gamba così, tirati i remi in barca a Marteggia, me ne sono ritornato a casa sperando oggi non piovesse.
Così è stato, Dio ci ha dato la grazia e solo agli ultimi 2 giri ha cominciato a pioviginare, ma per il resto nonostante fosse il classico grigio veneto, il tempo ha retto giusto in tempo.
Alla partenza eravamo circa 70 corridori divisi nelle due categorie Junior e Senior, il percorso una L con 6 curve molto tecnico e insidioso, aggiungerei duro anche a causa della media folle che abbiamo tenuto.
Pronti via e gruppo in fila indiana con velocità costante sui 50-55 ..... Senza respiro, fino a metà gara, sono sempre rimasto in coda al gruppo e scusatemi il termine, ma mi hanno "specorato" per bene .....
Ero molto ingolfato e nonostante non fosse per nulla caldo, ho sudato parecchio, fino a metà gara, poi ho cominciato a carburare, nonostante ogni curva fosse una spada sulle gambe, piano piano sono risalito fino alle prime posizioni, proprio nelle fasi conclusive della gara.
Nel finale se ne sono andati in 4 (Agostini, Guggia, Giusti e Andretta) ho veramente pensato che sarebbe stata la fuga buona, ma dietro il Team Elisa di Vito Bovo ha fatto un treno magistrale e sono andati a chiudere.
A 2 giri dalla fine quindi ha cominciato a pioviginare, ma eravamo ancora tuti assieme così ho provato a partire, con me Alberto "BS" che all' esordio ha fatto un garone e Casagrande dell' Eurovelo, peccato che non siamo riusciti a lanciarci forte perchè il momento e le persone erano quelle giuste, ma purtroppo sotto l' arrivo al suono della campana sono venuti a prenderci ...
A questo punto ho pensato che per me era finita, ma non mi sono scoraggiato, il gruppo era estremamente allungato e vedevo che molti oramai erano "cotti", così ho provato senza rischiare a tenere le prime posizioni del treno.
Abbiamo fatto l' ultimo giro a 50 Km/h costanti ma nonostante la forte velocità a 500 metri dall' arrivo ci siamo appallottolati e un bruttissima caduta ha steso mezzo gruppo, io per fortuna ero tutto fuori all' aria, così sono riuscito a rimanere in piedi e a tenere le ruote dei primi che sprintavano, in quel momento mi sono girato indietro e ho visto che eravamo rimasti in pochi, sembrava un arrivo del giro d' Italia quando arrivano solo un gruppetto alla volata finale, sterminati dalle cadute...... diciamo che eravamo circa una ventina, così non ho fatto altro che rimanere dove stavo e a 57 km/h sono riuscito ad arrivare tra i primi e a piazzarmi anche oggi, felicissimo e soddisfatto.
Gara assoluta vinta alla grande da Maurizio Gava dell' Euroveo, davanti a Moreno Buso, terzo e primo Junior l' ex professionista Righetto del Team Elisa-Vito Bovo.
A completamento della cronaca, per dare un' idea di quanto forte siamo andati oggi, abbiamo fatto 2.1 Km/h di media piu' forte dei Veterani ..... e su un totale di 84 curve contro le 72 della prima gara, abbiamo fatto 0.2 km/h di media più veloce .... tremendo.

IO ALLA PREMIAZIONE
NOTA POSITIVA una MISS MOLTO SIMPATICA
HA DISPENSATO BACI A TUTTI I PREMIATI

IL PACCO PREMIO

ORDINE DI ARRIVO SENIOR
Dei F1: 13° Bonotto Radames

ORDINE DI ARRIVO JUNIOR

ORDINE DI ARRIVO VETERANI:
Dei F1: 2 ° Class CASOTTO GIANCARLO

ORDINE DI ARRIVO GENTLEMAN
Dei F1: 3° Maurizio "Charly" Carlesso
12° Alessandro Guiotto

Non ho l' ordine di arrivo dei Super Gentleman e donne ma dei F1 grande Alvaro che arriva 4° e Augusta che arriva 2° tra le donne... complimenti a tutti.

sabato 27 febbraio 2010

Claendario gare PORDENONE

CLAENDARIO STRADA PROVVISORIO

Marzo
Porcia domenica 21 marzo.
domenica 28 marzo Sacile Amici del Pedale.
aprile:
sabato 3 a Casut di Fontanafredda (org. S.Giovanni di LIvenza)
lunedi 5 a S.Foca di S. Quirino (Fit Lown)

Maggio
sabato 8 a Fratta di Caneva (Gc Meschio)
Giugno
domenica 6 a Porcia (cilistica Porcia)
sabato 12 a Camolli di Fontanafredda
sabato 19 a S.Giovanni di Livenza ( S.G.Livenza)
domenica 27 tocca alla Gran Fondo Città di Pordenone (Amici dell'Udace).

Luglio
domenica 25 a Sacile (Pedale Sacilese)
Agosto
sabato 28 a Torre di Pordenone (Ciclistica Porcia)

Settembre
sabato 4 Bibione, (Team Salvador).
Domenica 12 Cordenons (Lo sport delle 2 ruote)
sabato 18 Azzano Decimo (Amici della Bicicletta)
Ottobre
sabato 9 ottobre Cordenons, Fit Lown.
Altre date verranno definite prossimamente.


CICLOTURISTICHE

Aprile
domenica 18 una cicloturistica valida per il campionato provinciale (Al Viale).
domenica 25 a Sacile, (Pedale Sacilese).

Maggio
domenica 9 a Cordenons (Lo sport delle 2 ruote) valida quale prova del campionato provinciale cicloturismo

SITO: www.udacepn.it

Calendario gare UDINE

"Provvisorio"
Calendario 2010

14 Marzo Tricesimo
11 Aprile - Reana del Roiale
4 Agosto - Giro del Friuli
15 Agosto - Villa Santina Passo Pura
30 Agosto - Tricesimo

Sito: www.udacefvg.com

Torneo delle Province VENETE

CALENDARIO 2010 (Provvisorio)
TORNEO DELLE PROVINCE 1° SERIE
7 Marzo Camponogara ASD Garpell
28 Marzo Abano Terme ASD Le Terme
11 Aprile Legnaro ASD Mas Arredamenti
3 Maggio S.Liberale - Marcon ASD Marcon
6 Giugno Anguillara ASD Team Adige
19 Giugno Albaredo ASD Mem Racing Team
20 Giugno Granze ASD Amici dello Sport
4 Luglio Noale ASD Due Torri Vigor
21 Agosto S.Pietro Viminario ASD Mas Arredamenti
5 Settembre Carbonara Rovolon ASD Bike Benato
18 Settembre S.Ambrogio ASD Vinicola Balan
17 Ottobre Finale- Massanzago ASD Massanzago

CALENDARIO 2010 (Provvisorio)
TORNEO DELLE PROVINCE 2° SERIE
5 Aprile Legnago ASD Blu Bike
23 Maggio Villatora Zona Ind.ASD Torneo Prov
Abano Terme ASD Bassan-ASD Le Terme
27 Giugno Camp. Veneto Rustega ASD S.Eufemia
18 Luglio Camp. Triveneto Dossi ASD Tecnoimpianti
1 Agosto Camp. Prov. PD S. Dono ASD Massanzago
29 Agosto Villatora Zona Ind. ASD Torneo Prov.
11 Settembre Campionato. Italiano NOVARA
12 Settembre “ “
( Prova fuori classifica)
26 Settembre Fossalta Trebaseleghe. ASD Massanzago
24 Ottobre FINALE S.Ambrogio Trebaseleghe ASD Vin. Balan

Calendario gare VERONA

CALENDARIO AGONISTICO UDACE VERONA STRADA 2010

febbraio
sabato 20 Lazise Avesani G.P. d'inverno strada
domenica 21 Bardolino Pol. Bardolino 2 giorni Bardolino strada
domenica 28 Bardolino Pol. Bardolino 2 giorni Bardolino strada

marzo
sabato 6 Aselogna Cerea Butty strada
domenica 7 Arcè Pescantina Girelli - Ciclomania strada

aprile
mercoledì 7 S. Ambrogio Ambrosiana strada
sabato 10 Villafranca Cuore Rosa 32° Giro di Verona strada
domenica 18 Lazise Carpe Diem Gr. Fondo P. Pezzo G.Fondo
sabato 24 Sorgà Pontepossero 32° Giro di Verona strada
domenica 25 S. Lucia Pescantina Girelli - Ciclomania 32° Giro di Verona strada

maggio
sabato 1 Sommacampagna Avis 32° Giro di Verona strada
domenica 2 Cavaion Ver. Avesani Master Event strada
mercoledì 5 Rivoli Ver. Avesani Master Event strada
sabato 8 Caselle Isola d. Scala VC Isolano 32° Giro di Verona strada
domenica 9 Rivoli Ver. Avesani Master Event strada
sabato 15 La Rizza C. Azzano Sevent Team strada
domenica 16 S. Giov. Lupatoto Lupatotina Criterium Lupatotino strada
martedì 18 Pontepossero Pontepossero strada
sabato 29 S. Ambrogio Valp. S. Luis Zen Memoria Sante Carradori G.Fondo

giugno
mercoledì 2 Grezzana Grezzana cronoscalata Camp. Triv. strada
venerdì 11 S. Giovanni Lupatoto Lupatotina Criterium Lupatotino Nottur. strada
giovedì 17 Villafranca Pol. S. Giorgio notturna strada
sabato 19 Asparetto Cerea Asparetto strada
domenica 28 Rivoli Veronese Ped. Scaligeri GFN La Napoleonica Gran Fondo strada

luglio
martedì 6 Isola d. Scala VC Isolano Trittico notturna strada
sabato 10 Cavaion Ver. Pol. Bardolino Campionati Veneti strada
martedì 13 Aselogna di Cerea Butty strada
sabato 17 S. Vito al Mantico S. Luis Zen - Fontana 2 Giorni Valpolic. strada
martedì 20 Isola d. Scala VC Isolano Trittico notturna strada
sabato 24 Calmasino Pol. Bardolino strada
domenica 25 Corrubbio S. Pietro In. Avesani 2 Giorni Valpolic. strada
martedì 27 Isola d. Scala VC Isolano Trittico notturna strada
sabato 31 Caselle Sommac. Pol. Caselle Bike Campionati Prov.li strada

agosto
martedì 10 Pontepossero Pontepossero Tappa Giro Veneto strada
domenica 15 Legnago Riello 1a serie + Camp. Pr. 2a serie strada
sabato 28 Sommacampagna Avis strada

settembre
sabato 4 Grezzana Grezzana strada
domenica 12 Valgatara Valgatara raduno con tratto agon. salita strada
domenica 19 Soave Dal Bosco Soave Camp. Pr. Master strada
lunedì 27 Quaderni Pol. Quaderni strada

ottobre
sabato 9 Pontepossero Pontepossero strada
domenica 10 Avio-Rivoli Ambrosiana Cronosquadre strada.

Calendario gare TREVISO

CALENDARIO STRADA TREVISO "QUASI DEFINITIVO"

Marzo
13 sabato Fossalunga asd Fossalunga/Pozzobon
20 sabato Ospedaletto -Istrana asd Aliplast-Zerotino
21 domenica Visnà di Vazzola asd Comprex-cucine

Aprile
10 sabato Salgareda asd 3B-Salgareda
17 sabato Varago-Maserada asd Otavio Zuliani
18 domenica Castagnole asd U.C. Castagnole
24 sabato Basalghelle asd Amici della bicicletta
25 domenica Povegliano asd Comprex-cucine

Maggio
9 domenica Istrana-mediofondo asd Nuovi trasporti
15 sabato Visnadello asd Comprex-cucine
16 domenica Castello Roganzuolo asd Eurovelo cicli
22 sabato Campobernardo asd 3B-Salgreda
23 domenica Biban di Carbonera asd V.C. Biban
30 domenica Stroppari (VI) asd UnoTeam Cittadella

Giugno
2 mercoledì Ponzano asd Comprex-cucine
5 sabato Levada di P.di Piave asd 3B-Salgareda
6 domenica Camalò-Povegliano asd U.C.Camalò
13 domenica SOSSANO (VI) Campionati Italiani veterani/gentleman
13 domenica Istrana-mediofondo asd mediofondo di primavera
19 sabato Albaredo asd Mem Cycling sport
26 sabato Ponzano-Popolarissima asd Comprex-cucine
27 domenica S.Eufemia- Campionato V.to 2da serie

Luglio
3 sabato Francenigo-Gaiarine asd San Giovanni
10 sabato Verona Campionato Veneto
11 domenica Basalghelle asd Amici della bicicletta
17 sabato Santandrà di Povegliano asd Comprex-cucine
24 sabato Busco-Ponte di Piave asd 3B Salgareda
31 sabato Faè di Oderzo asd Comprex-cucine

Agosto
1 domenica Meduna di Livenza asd Ruota Medunese
7 sabato Negrisia asd Polyglass
9 lunedì Rovigo giro Veneto
10 martedì Padova giro Veneto
11 mercoledì Verona giro Veneto
12 giovedì Vicenza giro Veneto
13 venerdì Villanova di Istrana Finale Giro del Veneto asd U.C. Castagnole
14 sabato Biban di Carbonera asd Velo Club Biban
14 sabato Ponte di Piave Camp.It.mtb-AVIS asd Polyglass
15 domenica Ponte di Piave asd Polyglass
29 domenica San Vendemiano asd L'orafo Vicentino

Settembre
5 domenica Nervesa della Battaglia asd asd.Bandiera
18 sabato San Ambrogio asd S.Ambrogio-Vinicola Balan
25 sabato S.Alberto-zerobranco) asd Aliplast-Zerotino

Ottobre
3 domenica Treviso Campionato Csain asd Udacetreviso
10 domenica Rustignè-Oderzo asd Spinacè-Quick
16 sabato Busco.Ponte di Piave asd 3B-Salgareda
17 domenica Santa Teresina (VE) asd 3B-Salgareda
CALENDARIO MTB
Agosto 14 sabato Ponte di Piave Camp. It.Avis 1a campi Prov. asd Polyglass
Settembre 12 domenica Zenson di Piave finale C.P.mtb asd Zensonese

Campionato Provinciale solo provinciali 1a e 2a serie 3 ottobre

24 luglio Campionato Veneto Csain a Busco di Ponte di Piave-3B Salgareda

29 Agosto San Vendemiano Campionato Triveveto strada asd L'Orafo Vicentino

San Alberto di Zero Branco 25 settembre finale giro della provincia 2a serie

Busco di Ponte di Piave 16 Ottobre finale giro della provincia 1a serie
Cicloturismo partenza alla francese
domenica 9 maggio a Santa Croce del Montello
domenica 30 Maggio a Bellaria
domenica 13 giugno Povegliano medio fondo cicloturistica
domenica 25 luglio San Pietro di Feletto
domenica 19 settembre S.Maria delle Vittorie
Pedalate 25 Aprile San Zenone degli Ezzelini

Calendario gare VENEZIA

CALENDARIO STRADA 2010

Domenica 7 Marzo CAMPONOGARA ASD G.S.C. GARPELL 20° G.P. Impresa Costruzioni Mancin
Trofeo ciclistico delle Province

Sabato 1° Maggio PRAMAGGIORE ASD G.C. PRAMAGGIORE
13° Criterium Pramaggiore città del Vino Campionato Provinciale

Domenica 2 Maggio MARCON SAN LIBERALE ASD G.C. MARCON 7° Trofeo M.O. Tortato Italo

Sabato 08 Maggio CORTELLAZZO JESOLO ASD JESOLO 88 Da confermare
Campionato Provinciale 1° Prova Giro Alto Adriatico

Venerdì 14 Maggio COMUGNE DI PRAMAGGIORE ASD G.C. PRAMAGGIORE
13° Criterium Pramaggiore città del vino

Sabato 29 Maggio PRADIPOZZO ASD G.S. DE LUCA
9° Giro Ciclistico della Venezia Orientale RENAULT MAG. VOLTOLINA

Venerdì 09 Luglio BELFIORE DI PRAMAGGIORE ASD G.C. PRAMAGGIORE
13° Criterium Pramaggiore città del vino (finale)

Sabato 24 Luglio SANDON DI FOSSO' ASD G.S.C. GARPELL?????
5° Trofeo Gino Salviato

Giovedì 19 Agosto PORTOVECCHIO ASD G.S. DE LUCA
G.P. Trofeo Gomme Gruarin RENAULT MAG. VOLTOLINA 2° prova Giro Alto Adriatico

Domenica 19 Settembre JESOLO LIDO ASD G.S. JESOLO '88 Da confermare
Gara Intersociale

Sabato 25 settembre ARINO DI DOLOADS CAZZAGO

Sabato 2 Ottobre SAN STINO DI LIVENZA ASD G.S. MALGHER
10° Trofeo d'Autunno

Domenica 10 Ottobre ARINO DI DOLOASD CAZZAGO Da confermare
100 km. città di DOLO

Sabato 23 OttobreCAORLE ASD BIKE GROUP CAORLE
4° Memorial Sartori Adriano - 100 Km. Città di Caorle Finale Giro Alto Adriatica

Sabato 6 Novembre PRAMAGGIORE ASD G.C. PRAMAGGIORE
10° Festa Padana
Italianjet.com

TROFEO MTB NORD EST

Domenica 07 MarzoPramaggiore ASD G.C. PRAMAGGIORE
1.a prova Trofeo MTB Nord Est

Domenica 14 marzoS.DONA' DI PIAVE ASD MAGICABIKE
2.a prova Trofeo MTB Nord Est

Domenica 11 Aprile GALTA DI VIGONOVOASD U.S.C. CALCROCI
3.a prova Trofeo MTB Nord Est

Domenica 27 Giugno MARINELLA - S.Michele al T.ASD SAGITTA BIKE
4.a prova Trofeo MTB Nord Est

Domenica 11 LuglioSAN STINO DI LIVENZA (Loc.tà Sette Sorelle) ASD G.S. MALGHER
5.a prova Trofeo MTB Nord Est

Domenica 24 Luglio BELFIORE DI PRAMAGGIORE ASD G.C. PRAMAGGIORE
6.a prova Trofeo MTB Nord Est

Domenica 01 Agosto CONCORDIA SAGITTARIAASD SAGITTA BIKE
7.a prova Trofeo MTB Nord Est(Finale Campionato Provinciale)
Italianjet.com

CALENDARIO RANDONNE'

Sabato 19 Giugno PORTOGRUAROASD G.C. PORTOGRUARESE
Giro della Grande Guerra - 200 km.

Sabato 19 GiugnoPORTOGRUAROASD G.C. PORTOGRUARESE Portogruaro-Lubiana e ritorno - 400 km.
Domenica 20 Giugno PORTOGRUAROASD G.C. PORTOGRUARESE
Portogruaro-Lubiana e ritorno - 400 km

Meteo cosa fare ???????

METEO DI M....A TI ODIO PIOVE SEMPRE LA DOMENICA ........


Maledetto meteo .... Oramai ha preso di mira noi ciclisti e ha deciso di piovere tutte le domeniche della storia !!!!!
Così mi trovo di fronte a un dubbio amletico....
In teoria domani dovrei correre , ma come si sà in Veneto se e' nuvoloso (non dico pioggia) e' forte il pericolo che le gare vengano sospese ... A parte il discorso sicurezza nel quale non voglio entrare, ma gli esordienti che hanno 13 anni corrono anche quando piove, mentre i cicloamatori in Veneto (in quanto so che in Lombardia si corre con qualsiasi clima ...) sospendono la gara.
A volte il sospetto e' che certi organizzatori visto lo scarso numero di partecipanti a volte preferiscano rimandare piuttosto che accorpare le categorie e far disputare lo stesso le gare rinunciando ad una fetta importante di iscrizioni (ogni corridore paga ben 10 euro per correre) ....
Ad ogni modo così stanno le cose e io mi adeguo, già mi e' successo di arrivare ad una gara e siccome aveva piovuto al mattino, nonostante stesse spuntando il sole e la strada stesse asciugando, di trovare un bel cartello con scritto gara sospesa ... soprattutto dopo essermi fatto 200 km di macchina.
Così da quella volta mi sono ripromesso che in caso di meteo dubbio non avrei più corso, nel senso partire da casa con la macchina per andare alla corsa.
A questo punto chiarita questa cosa mi trovo di fronte ad un grandissimo dubbio, cioè visto che ieri sono stato fermo, oggi in teoria starei ancora fermo, vale la pena di aspettare il meteo di domani per decidere se andare o no alla gara ? Rischiando di stare ancora fermo ?
Io guardo fuori e vedo che stà spuntando un raro "sole Veneto" e cavolo mi piange il cuore perdermi una giornata così sapendo che probabilmente domani pioverà, ma vaff....o anche le gare io oggi vado a divertirmi con la F1 a tutta e domani si vedrà .....
Povero colonnello Giugliacci quante maledizioni si stà beccando per niente .....

venerdì 26 febbraio 2010

Italianjet Cycling Team "Bozza"

ITALIANJET CYCLING TEAM "BOZZA"

Con grande gioia ed entusiasmo, posso annunciarlo quasi ufficialmente, parte il progetto ITALIANJET CYCLING TEAM, questo progetto, nasce principalmente per dare una mano a degli amici e sara' quindi una nuova squadra, ma non una squadra con le solite velleità agonistiche, anzi la filosofia sarà quella del sano divertimento in compagnia ....
Un vero e proprio gruppo di amici, compagni di pedalate e perche' no ...di mangiate.
Io daro' una mano da dietro le quinte, in quanto impegnato in altre situazioni, ma come sempre nelle cose che faccio, ci metterò anima e corpo nella riuscita di questo progetto.
I costi e la situazione economica, non sono dei piu' facili, anzi, pero' cercheremo di creare una gruppo dignitoso nel limite delle nostre possibilità, ma soprattutto affiatato, per organizzare delle belle gite in bicicletta, escursioni, allenamenti e magari anche la partecipazione a qualche GranFondo o circuito, tutto nella massima libertà e serenità.
L' affiliazione sarà all' UDACE di Venezia, in quanto e' l' unico ente sportivo che da la possibilità a noi cicloamatori di correre a 360° dalla strada alla MTB, dalla Pista al ciclocross, senza particolari vincoli.
La maglia sopra e' solo una bozza, nulla di definitivo, ma indicativamente rispecchierà quelli che sono i nostri colori sociali.
Stiamo anche contattando diverse aziende che producono abbigliamento, per capire quale sia la migliore in base alla qualità ed al prezzo.
Ad ogni modo la nostra idea e' quella di rimanere sotto i 100 euro per un completo con maglia, pantaloncino, guanti calzini etc etc e la tessera UDACE ha un costo di 35 euro compresa una importante assicurazione che coprirà i ciclisti anche in allenamento (eventualmente sono disponibili forme assicurative anche maggiori a 50 o 100 euro per allargare la propia tutela).
Per chi fosse interessato a far parte di questo gruppo anche a distanza e come già detto senza nessun impegno, puo' scrivermi alla solita mail: italianjet @ gmail . com.
Man mano che si allargheranno le opportunità e ci sarà qualche cosa di più ufficiale, verrà comunicato qui nel blog, chiaramente se qualche azienda fosse interessata a far parte del nostro progetto, sarà la benvenuta.

giovedì 25 febbraio 2010

F1 giornata un po' cosi' cosi' ....

GRANDE MASSIMO Ex COMPAGNO DI MARCO PANTANI
ora e' UNO DEI MIGLIORI PROFESSIONISTI MONDIALI DI TRIATHLON

Oggi sono andato via con la F1 ma e' stata una giornata in bianco e nero diciamo praticamente colore come il cielo cioe' grigia ....
Alla partenza della F1 erano presenti tutti i BIG piu' qualche new entry di quelle che sai già che fanno molto male ... mio nipote ElvisJET, l' Ex prof Cigana (con la nuova fiammante PRINCE Pinarello) e il forte amatore di Fossalta Davide Biondo, oltre ai soliti noti chiaramente.
La giornata e' stata molto strana, nel senso che siamo andati pianissimo in una maniera anomala fino a Monastier.
Cioe' per piu' di mezzo giro, abbiamo fatto una andatura cicloturistica sui 35 Km/h, ad ogni modo io sentivo che oggi non ero per niente in giornata anzi .....
Le ripetute di ieri le ho sentite tutte, la gamba era ingolfata e i battiti al primo scatto, mi schizzavano oltre 180 con facilità assurda, praticamente ero sempre un pò in affanno.
Ad ogni modo ad un certo punto come un brusco risveglio da un brutto sonno ... l' andatura si e' fatta improvvisa e violentissima a oltre 50 km/h, la F1 ha cominciato ad andare in mille pezzi con gruppetti che si sparpagliavano da tutte le parti, davanti a metterci tutti sul ciglio c'erano Pietro e Cigana assieme a Stefano Rizzo e Charly .....
Io ero nelle retrovie con ElvisJET e Davide Biondo, cosi' siamo partiti a tutta che piu' non si poteva e passando tutti i gruppetti per strada, siamo riusciti ad andare dentro ai primi, dietro di noi solo Alessandro Guiotto e' riuscito ad agganciarsi.
Poi il ritmo e' stato molto forte, giravamo a 43-45 Km/h in 8 affiatati, per quelli dietro non c'e' stato più nulla da fare, purtroppo mi sono dimenticato di prendere il tempo sul giro, ma la parte finale di gara e' stata tremendamente veloce .....
Io purtroppo come detto ho sofferto abbastanza, unica consolazione il fatto comunque di essere rimasto con i primi e questo lo considero comunque un buon segnale in vista della gara di domenica.
Il finale e' stato lineare .... a tutta, Cigana ha lanciato l' ultimo km fortissimo, io proprio non ne avevo niente, e Stefano Rizzo e' partito per primo, io a quel punto sono schiantato e Davide Biondo ha saltato tutti vincendo la F1 mi sembra davanti a Pietro e come ho detto a lui, ha anche colto così la prima vittoria stagionale (aggiungo scherzosamente visto che e' un amico la fortuna del principiante, viene la prima volta e ci mette tutti in riga grande Davide) !!!!!
Tutto sommato come detto il lato positivo e' che sono riuscito ad entrare sulla fuga buona ... il lato negativo e' che mi hanno rotto il c...o e questo e' stato decisamente molto meno bello :O))))))
Adesso meritato riposo in vista della gara di domenica a Massanzago, per questa settimana quello che c'era da fare e' stato fatto per benino.

LA PRINCE IN DOTAZIONE A MASSIMO
il bello di essere un professionista :O))))))

LA SUA STRUMENTAZIONE "Originale direi"
p.s. parlando del piu' e del meno da buon professionista mi ha detto che preferisce allenarsi con i battiti piuttosto che con i Watt ....


mercoledì 24 febbraio 2010

Allenamento con Enrico "El Presidente"

2010.2.24 Simone & Enrico in allenamento

video

Oggi mi sono troppo divertito, uscita in pausa pranzo con Enrico detto "El Presidente"(per un motivo che presto sarà reso pubblico e sarà un grandissima sorpresa) .........
Il ritrovo e' stato puntuale alle 13:30 davanti lo Sportler di Sile (TV) direi da bravi "ragazzi" anche qualche minuto in anticipo, il programma mio prevedeva 8 ripetute brevi da 3 minuti in soglia ed Enrico che nonostante ancora non e' al meglio della preparazione, ha deciso di seguirmi in questo allenamento spacca-gambe ....
Alla fine ci siamo snocciolati 2 orette di bici veramente piacevoli e le ripetute sono state fatte benissimo, io ho seguito il mio programma che questa settimana prevedeva 2 ripetute in piu' ma con un recupero e la suddivisione in serie.
Esattamente e' stato fatto:
1) SERIE:
4 ripetute da 3 minuti e recupero 7
recupero 17 minuti
2) SERIE:
4 Ripetute da 3 minuti e recupero 7
Io alla fine avevo le gambe discretamente rotte, ma sinceramente mi sono anche sentito veramente bene, complice anche una bella giornata di sole con 12 gradi veramente piacevoli.

IO IN COMPLETO ItalianGIFT.com

ENRICO "El Presidente"
Da notare la MAVIC Cosmic posteriore
in previsione dell' allenamento ad alta velocità :O))))

LE 8 RIPETUTE IN SOGLIA

DETTAGLIO FREQUENZA e VELOCITA'


AMRACORD Jean-Pierre "Jempi" Monseré



L'altro giorno navigando su internet ho trovato la storia di Jean Pierre Monserè detto JEMPI, e' una storia incredibilmente triste, di un ragazzo di soli 22 anni prematuramente scomparso, passato professionista a soli 21 anni era un vero fenomeno del ciclismo, in una sola stagione vinse Giro di Lombardia e Campionato del Mondo. Ecco la sua storia:

Jean-Pierre Monseré (Roeselare, 8 settembre 1948 – St Pieters Lille, 15 marzo 1971) è stato un ciclista belga.

Ciclista di talento purissimo, di carattere simpatico e un po' guascone, era avviato verso una luminosa carriera ma la sorte si accanì conto di lui.
Da dilettante colse oltre cento vittorie e, dopo un secondo posto ai campionati mondiali del 1969, a poco più di 21 anni passò professionista.
Nella stagione di esordio vinse il Giro di Lombardia e l'anno seguente si aggiudicò diciannove corse tra cui il campionato del mondo svoltosi in Gran Bretagna.
L'anno successivo si preparava per vincere la Milano-Sanremo, suo obiettivo dichiarato gìà dall'anno prima, ma quella classica il giovane belga non la corse mai.
Dopo aver curato la preparazione in Spagna, gareggiando nella Vuelta a Andalucia, tornò in Belgio prima della Sanremo per prendere parte ad una kermesse, e proprio qui trovò la morte investito da un'automobile che era uscita fuori dalla fila nonostante gli avvertimenti di polizia e organizzatori.
Per una tragica coincidenza, pochi anni dopo il giovane figlio di Jean-Pierre, Giovanni, perse la vita alla stessa maniera mentre passeggiava per le strade della città natale con la propria bicicletta.

JEAN PIERRE e IL FIGLIO GIOVANNI

ARRIVO DEL CAMPIONATO DEL MONDO PROFESSIONISTI

Il MUSEO IN BELGIO Intervista a MAERTENS e LA MOGLIE


Palmarès

1967 (dilettanti)

Campionato nazionale belga su pista, inseguimento a squadre (con Rudy Serruys, Ronny Vanmarcke, Arm. Van Wijnsberghe)
1ª tappa 1ª semitappa Ronde van Limburg
1968 (dilettanti)
Campionato nazionale belga su pista, inseguimento a squadre (con Christian Callens, Rudy Serruys, Ronny Vanmarcke)
Campionato Nazionale Belga Militari su Strada
2° Campionato del Mondo dilettanti

1969

Giro di Lombardia
4ª tappa Olympia's Tour
Omloop Het Volk voor beloften en elite (dilettanti)
4ª tappa Ronde van België, (dilettatanti)
Omloop der Vlaamse Gewesten (dilettatanti)
Sterfinale Aartselaar
Koekelare

1970

Campionato del mondo di ciclismo su strada
Campionato Nazionale Belga su Pista gara Omnium
1ª tappa Giro del Lussemburgo
2ª tappa Vuelta a Andalucia
4ª tappa Vuelta a Andalucia
Criterium di Bornem
Ninove - Prix Victor Standaert
Criterium di Boezinge
Circuit des Monts du Sud-Ouest
Criterium di Oostkamp
Criterium di Adinkerke
Criterium di Roeselare
Omloop der Zuid-West-Vlaamse Bergen
Sint-Andries
Drongen
Zingem Criterium
Koekelare
Berlaar
Retie

1971

Campionato Nazionale Belga su Pista gara Medison
Vuelta a Andalucia
1ª tappa Vuelta a Andalucia
3ª tappa Vuelta a Andalucia

martedì 23 febbraio 2010

6 Motivi per i quali usare la tecnologia nell' allenamento

Prendo spunto e riadatto da un articolo scritto su trainingpeaks, dove si spiega i 6 motivi per i quali si deve usare la tecnologia nell' allenamento.

1) METTERE IN EVIDENZA GLI ERRORI:
La prima cosa che salta subito all' occhio nella misurazione e la registrazione degli allenamenti, sono gli errori, e' come avere una lente d' ingrandimento sulle proprie performance.
Se si fa' un tipo di allenamento e non si riesce a migliorare i tempi, questo significa che si stà sbagliando o viceversa .....

2) IMPARARE VELOCEMENTE:
La grande quantità di esperienza che si accumula con un apporto scentifico dell' allenamento e' notevole. Questo vuol dire imparare velocemente, sia le tecniche di preparazione sia la mole totale di allenamento da fare.

3) QUANTIFICARE IL LAVORO:
Il problema principale per ogni atleta e' quanto bisogna lavorare per avere il massimo rendimento dal nostro allenamento ? Certo che in termini di dispendio energetico e calorico, fare un circuito UDACE da 60 km tutto piatto con un consumo di 1000 Kcal e una GranFondo di 150 km con un consumo di oltre 3000 Kcal sono due cose molto differenti.
Non parliamo solo di nutrizione ma anche di consumo energetico tramite dei misuratori di potenza cosi' da programmare l' intera settimana.

4) IMPARARE DAI SUCCESSI:
Quando si ottiene degli ottimi risultati e' fondamentale rivedere il programma svolto e capire i propri punti di forza e vedere eventuali errori, così da rendere stabile e duraturo l' incremento delle nostre performance. Il fatto di avere un diario online completo e continuativo ci permette di rivedere continuatamente i dettagli della preparazione.

5) IMPARARE AD ASCOLTARSI:
Una delle cose piu' difficili in assoluto e' quello di imparare a decifrare le sensazioni che il nostro corpo ci trasmette. Ho avuto più volte modo di scrivere, il fatto che giornate con pessime sensazioni si tramutassero in giornate con tempi record. Quindi si tratta di saper leggere, la forza delle nostre gambe, cosa ci dice il cardiofrequenzimentro sommato con quello che e' il nostro programma di allenamento. Nell' ultimo periodo sono arrivato a fare ripetute da 45 minuti al medio e MAI avrei potuto arrivarci senza una adeguata programmazione e una costante lettura dei dati del cardiofrequenzimentro.

6) REGISTRAZIONE
Il fatto di essermi registrato i tempi di scalata sulle salite e' stato fondamentale per capire se la preparazione che stavo facendo era buona, il poter e dover confrontare i tempi degli anni scorsi anche sul ritmo medio e confrontarli nello stesso identico periodo tipo Gennaio 2009 con Gennaio 2010 non e' la stessa cosa di confrontare i valori record con volori magari all' inizio dell' anno e della preparazione.

Il moto e' QUANTIFICARE, ANALIZZARE e APPLICARE

Chiudo con il video del Record dell' ora di Eddy Merckx, se avesse programmato scentificamente la prova e corso oggi con i materiali moderni, moderne metodologie comprese .... non ci sarebbe Cancellara che tenga, sarebbe inavvicinabile e basta. Ha fatto il primo Km in 1.08 un tempo che all' epoca valeva il campionato Italiano su Pista su 1 Km !!! Poi lui ha continuato a girare per un' ora ...... Semplicemente il Piu' Grande. Da notare la vestizione del casco ... troppo forte, altro che carbonio a goccia !!!!!!
All' epoca Merckx vinse il giro di Lombardia ... e subito dopo, circa 15 giorni, volo' in Messico per tentare la prova su pista con ZERO preparazione.

lunedì 22 febbraio 2010

IgG Proteine SUPER

IgG Boost PROTEINE PURISSIME


Negli ultimi giorni, sono stato preso dal tentativo di perdere i Kg presi in maniera sconsiderata quest' inverno, in parte ci sto anche riuscendo, avendone persi gia' 3, ma la strada e' ancora lunga prima di ritornare ad un peso accettabile.
Ad ogni modo uno dei modi migliori per contrastare questo problema di peso (zavorra) e' quello di disporre di una grande quantita' di potenza ... Facile a dirsi, ma poi a farsi ....
Quindi mi sono ritorvato al punto di dover coniugare un dimagrimento forte, con l' aumento di potenza, cosi' l' unico modo e' quello di mangiare poco e di integrarsi al meglio, con prodotti seri di altissima qualita', lasciando stare tutti quei prodotti commerciali che non servono a nulla, in modo da non perdere niente della massa muscolare tanto difficilmente creata e allo stesso tempo di incrementare la mia forza.
Pharmanex come ho gia' avuto modo di spiegare produce solo prodotti di altissimo livello e con specifiche ben mirate, tra questi anche un estratto di colostrum MFT un siero ricavato dal colostro bovino il puo' puro e potente estratto proteico esistente assolutamente naturale chiamato IgG ....
Per darvi un' idea, un dose quotidiana di IgG da 500 (cinquecento!!) volte l' apporto di IgG contenente nel normale latte ....
L' effetto immediato di un prodotto cosi' potente sono, un supporto immediato al sistema immunitario e grazie alle immunoglobine, la lattoferrina e gli enzimi bioattivi, inoltre gli importantissimi oligosaccaridi, contribuiscono a rivitalizzare il sistema di difesa del nostro corpo.
Questo prodotto si combina alla perfezione con il CordyMAX che serve per aumentare la resistenza e l' assorbimento dell' ossigeno, quindi piu' potenti e per piu' tempo e' l' obiettivo di questi prodotti.
Il costo dell' IgG Boost e' di 61,80 euro e si puo' acquistare nei seguenti punti vendita:

MAXoneBike
Viale della Resistenza 8
Quarto d' Altino (VE) Tel: 0422-825618

Angolo di Francesco
Centro Commerciale POLO (al I piano)
Zelarino (VE) Tel: 041-5460559

Su ebay a questo link:

domenica 21 febbraio 2010

Niente gare, allenamento 3 prese sul Montello

FINALMENTE UN PO' DI ALTIMETRIA SUL MIO GARMIN

La sequenza e' Panoramica, Presa 6, Presa 14 e Santi Angeli .....

LINK online dell' allenamento di oggi:

Garmin Connect -
Dettagli attività per Senza titolo

Da giovedì non toccavo la bicicletta causa mal tempo, freddo e veramente poca voglia di fare bene, tra l' altro sabato mi e' spuntato un brutto erpes, segnle inequivocabile che le cosa non sono del tutto apposto ..... Non ho fatto nemmeno un secondo di rulli, proprio avevo un rifiuto totale ... Ad ogni modo stamattina c'e' stato una specie di tregua meteo e così alle 8.00 in punto mi sono messo in strada, nonostante fosse solo 1° e l' umidità di uno schifoso unico ....
Alle 8:30 ho trovato gli amici di Marcon e con loro ci siamo diretti sul Montello e oggi finalmente ho fatto 3 prese (3 salitelle niente di speciale) per un dislivello inferiore ai 600 metri ...pero' questo allenamento mi ha fatto un pò rmettere la testa apposto, e riprendere un pò della concentrazione che si era affioevolita notevolmente negli ultimi giorni.
Le salite le ho fatte tutte in soglia, senza mai andare fuori giri, e alla fine ho fatto un bel 120 km in 4 ore abbondanti dei bici, che non sono niente male.
Certo, mia convinzione e' che ci vogliono salite vere di almeno 10 km tipo le Pianezze per fare un pò di salto di qualità, per dire di aver fatto "salita vera" altrimenti gli strappetti non danno quello spessore atletico che il periodo comincerebbe a richiedere.
In più la distanza andrebbe allungata almeno alle 5 ore, per lo meno quelle poche volte che se ne ha la possibilità di stare con il sedere sulla bici il più possibile, ad ogni modo se non facevo niente era peggio e quindi mi accontento anche dell' uscita di oggi.

ANALISI DELLA SALITA

Questa e' l' altimetria dello strappetto più difficile cioè la presa 14, parliamo di circa 3 km di salita e un dislivello di poco superiore ai 200 metri, il mio tempo di oggi e' stato 14.12 quindi abbastanza lontano dal mio record di 12:53 fatto l' anno scorso, ad ogni modo sono salito "quasi" tranquillo tenendo appunto la frequenza di soglia, probabilmente avrei potuto tirare giù un pò facendola a tutta, ma di sicuro la gamba e' da migliorare, speriamo sia una cosa naturale man mano che aumenteranno le temperature ...... Inoltre vorrei soffermarmi sulle pedalate al minuto, nonostante abbia un buon 39X27 le RPM in salita sono state solo 63 medie direi che è arrivato il momento di pensare seriamente ad una Compact.

DATI TECNICI SALITA:

Tempo di scalata: 00:14:12
Lunghezza salita: 3.40 Km
Dislivello: 222 Metri
Velocità media: 14.3 Km/h
Frequenza media: 178 Bpm
Pedalate medie: 63 Rpm
Temperatura: 4.0°

sabato 20 febbraio 2010

L' importanza del sonno

Prendo spunto dalla discussione sulla cura dei dettagli e faccio copia incolla di questo articolo da repubblica.it:

Dalla scienza ancora una conferma: il sonno fa bene alla salute e più si dorme più si è produttivi. L’ultimo studio in materia è stato pubblicato dal Journal of Sleep Research. I ricercatori questa volta hanno dimostrato che il riposo non è mai superfluo, anzi. È come se si mettessero delle ore da parte, in una sorta di cassaforte, che il nostro organismo sfrutta al momento giusto. La ricerca, secondo Tracy Rupp del Walter Reed Army Institute of Research di Silver Spring, potrebbe tornare utile per tutti coloro che svolgono un lavoro impegnativo e pericoloso, i quali potrebbero trarre giovamento da ore extra di sonno prima di un turno da più ore.

Per arrivare a questa conclusione i ricercatori hanno arruolato 11 uomini e 13 donne. A metà di questi volontari hanno chiesto di andare a letto alle 9 e di dormire per 10 ore a notte per sette giorni; agli altri di mantenere le proprie abitudini. Dopo una settimana tutti i volontari sono stati 'torturati' con sole tre ore a notte, dopo aver accumulato questo consistente debito di sonno, tutti sono stati testati con esercizi cognitivi per vedere gli effetti procurati dal deficit.

Chi aveva immagazzinato riposo extra ha risentito della carenza di sonno subita la settimana successiva, ma meno degli altri. Le performance cognitive non erano deteriorate e il recupero del sonno era comunque più rapido. Insomma dormire di più aiuta ad affrontare un periodo difficile.

“Il sonno – spiega la professoressa Alessandra Graziottin, - costituisce una componente essenziale della salute: neurovegetativa e somatica, emotivo-affettiva e cognitiva. Idealmente, dovrebbe comprendere un terzo del giorno (un’ora di sonno ogni due di veglia). Anche se la quantità si è ridotta mediamente di un’ora e mezzo, con importanti ripercussioni sulla salute fisica e psichica”. Questa perdita quantitativa, continua a spiegare la Graziottin, può creare un progressivo malessere, i cui sintomi vanno dall’area emotivo-affettiva, con irritabilità, aggressività, ansia diffusa, umore depresso, bisogno di eccitanti di varia potenza e dannosità – dal caffè alla cocaina – alle alterazioni comportamentali, tra cui un aumentato appetito per cibi dolci e grassi “per recuperare energia” con aumento di peso.

Ma ci possono essere anche disturbi di tipo da cui deriva la desincronizzazione tra ciclo sonno-veglia e i ritmi circadiani. In altre parole è come se si sballasse il nostro ciclo vitale. “Sono tipici di questa alterazione – conclude la Graziottin – le sindromi da fasi del sonno avanzate o ritardate, e disturbi cronobiologici transitori. Attenzione però le alterazioni del sonno, quantitative e qualitative, si ripercuotono sulla salute generale e, in particolare, sugli equilibri neurovegetativi, emotivo-affettivi e cognitivi”. Si possono inoltre ripercuotere sulla sessualità e sulla stessa capacità riproduttiva. Insomma chi dorme poco rischia di essere più irritabile e incapace di avere una vita sessuale appagante.

venerdì 19 febbraio 2010

Mi sono innamorato ......



Ieri l' ho vista e tutta oggi il pensiero e' rimasto da lei ..... mi ha veramente impressionato, l' ho vista subito speciale, affascinante, con delle curve mozzafiato ..... Il marchio probabilmente non e' ai livelli delle super potenze americane, ma posso assicurare che qui c'e' tanta sostanza, materiali di qualità, design e soprattutto e' fatta (progettata) in Veneto a Venezia scusate se ci metto un po' ci campanilismo ma conosco la mia gente e so come lavorano su certe cose ......
Chiaro che dalla foto a me piace con gruppo Shimano e ruote Dura-Ace, colore nero-antracite, sella e nastro All Black, ma questi sono i classici dettagli personali :O)))
Leggerissima e filante, ma tremendamente robusta eccola:

Bottecchia SP9

IL MIO COLORE PREFERITO NERO-ANTRACITE


Certo con le Dura Ace è un attimo da immaginare ma già mi gusta (prezzo ruote escluso chiaramente) ... In più secondo me il rapporto qualità prezzo è devastante 2.700 euro bicicletta finita con gruppo ultegra nuovo, mi sembra un prezzo più che accattivante.... da farci tanti pensieri... ma tanti :O))))))

DAL REDAZIONALE BOTTECCHIA

SP9 Supernova, un progetto ambizioso iniziato oltre un anno fa con lo scopo di creare una macchina in grado di integrarsi con lʼuomo in modo da sfruttare nel più efficiente dei modi lʼenergia impiegata.
La ricerca e lo studio del design ha portato Bottecchia a sviluppare SID, Sistema Integrato Dinamico, uno speciale reggisella in grado di offrire 70 mm di regolazione mantenendo la sua perfetta integrazione con la struttura del telaio.
Con il sistema SID scompaiono i limiti di un telaio a reggisella integrato e ne vengono esaltati i pregi.
Una struttura monoscocca realizzata con doppio stampo TCC, Tecnologia Carbonio Calibrato, in grado di predefinire spessori e depositi di materiale allʼinterno del telaio permettendo così di gestire la rigidità nei punti di maggiore stress eliminando le imperfezioni in fase di stampaggio. Il risultato è un monoscocca con le pareti interne lisce simili a quelle esterne, prive di imperfezioni e con spessori calibrati.
Realizzato con fibre ad alta resistenza come la Toray 40 e 60T in multilaminazione differenziata lʼSP9 è finito con carbonio 3K che ne conferisce un aspetto di altissimo pregio. La struttura così realizzata conferisce uno standard di rigidità e sicurezza eccezionali mantenendo il controllo dei pesi raggiungendo i 1200 grammi completo di reggisella.
A completare il progetto non poteva mancare lo sterzo differenziato da 1/8 sopra e 1/4 sotto, i forcellini integrati in carbonio, il passaggio dei cavi interni con lʼassoluta assenza di boccole e fermacavi. Il risultato finale: è un perfetto bilanciamento, grande stabilità e precisione di guida, retrotreno più leggero e stabile, massima resistenza agli sforzi alle torsioni e alle sollecitazioni in corsa, profilo particolarmente aerodinamico. SP9 rappresenta per Bottecchia lʼimmagine del design, della tecnologia e dello spirito made in Italy.
Finalmente sulle nostre strade sfreccia una nuova stella.

giovedì 18 febbraio 2010

Ciclista = Azienda = Somma di vari fattori

Una delle lamentele che sento piu' volte dai miei amici-colleghi ciclisti cicloamatori e' il fatto di non potersi allenare a sufficienza i km sono sempre pochi e non bastano mai.
Questa cosa a parte casi estremi di persone che la bicletta non la possono nemmeno toccare ma a questo punto ci sono pochi consigli che tengano, mi viene da pensare che i corridori il piu' delle volte non sappiano sfruttare o organizzare il proprio allenamento e di conseguenza il tempo libero.
Certo la mia non vuole essere una critica alla vita privata delle persone ci mancherebbe altro ... Solo che nel tempo mi sono reso conto che allenarsi ore e ore non serve a nulla, nemmeno per chi volesse fare delle GranFondo, questo e' riferito ad un contesto di programma di lavoro dove si inseriscono anche dei lunghi, che non vuol dire allenarsi sempre 4 ore al giorno magari farlo qualche volta come ho fatto io ......
Ho letto per esempio che in america dove le ore lavorative sono anche maggiori che in Italia, molti preparatori stanno stilando dei programmi di lavoro ai propri ciclisti che usano uscire solo 1 ora in pausa pranzo e fanno 10 minuti di riscaldamento, 20 minuti di soglia, 10 minuti di riscaldamento e 20 minuti di soglia, STOP.
Questo e' un caso limite chiaramente, ma e' un esempio preciso di cosa intendo per sfruttare il proprio tempo con dei lavori di qualità.
Se io pensassi a me stesso ciclista come se fossi un' azienda, farei lo stesso ragionamento che sono portato a fare per migliorare le mie performance aziendali.
Esempio= ho un negozio e scompongo il flusso della clientela che parte da:
100> Persone che passano davanti al negozio
50> Persone che passando davanti, si fermano a guardare le vetrine
20> Persone che si fermano davanti le vetrine e entrano in negozio
10> Persone che entrano in negozio e che poi fanno un acquisto
Quindi io arrivo a capire così scomponendo le cose dove posso migliorare e per ogni fase cosa posso fare per migliorare ...
La stessa cosa la possiamo fare con il ciclista = azienda, prendendo noi nella nostra globalità e scomponendoci in tutte quelle fasi che sommano la nostra performance.
  • Programma di Allenamento
  • Alimentazione
  • Recupero muscolare
  • Integrazione alimentare
  • Mezzo meccanico
  • Posizionamento in bici
  • Recupero muscolare
  • Abbigliamento
  • Tattica di gara
  • Gestione del sonno
Etc etc etc .....
Prendendo ogni fase del nostro insieme ciclista, ci si puo' rendere conto che si possono avere dei miglioramenti anche curando e migliorando fasi che non sono solo ed esclusivamente l' allenamento e i km a testa bassa ....
Per esempio poi ogni gruppo puo' essere scomposto in dei sotto-gruppi ancora piu' dettagliati esempio:

Mezzo meccanico puo' essere scomposto in:
  • Peso della bicicletta
  • Aereo dinamica
  • Resistenza alla scorrevolezza
Etc etc etc

Insomma quello che voglio dire e' che un ciclista non e' solo ciò che si allena altrimenti, tutti sarebbero in bici 14 ore al giorno e vinceremmo tutti il Tour de France, invece le cose non stanno così, in quanto noi siamo il prodotto di molti fattori, che sommati assieme fanno ciò che siamo, senza MAI dimenticarci cosa ci ha regalato Madre Natura.
Allenamento non vuol dire fare 3 ore a 30 Km/h e magari farsi qualche salitella al medio come viene ... C'e' da curare un sacco di fasi tipo la forza, la resistenza, l' agilità, il colpo di pedale, le tecniche di respirazione .....
Inutile impuntarsi sul fatto che non si ha un buon mezzo al carbonio o delle ruote a profilo aeredonamico, quando magari le tacchette dei pedali sono posizionate a caso, magari anche male e senza una seria valutazione biomeccanica.
Provate a prendere carta e penna e cominciate a scomporvi ciclisticamente parlando in fasi, sono sicuro che avrete delle belle sorprese e sarà più facile capire anche dove sono i punti di miglioramento sui quali concentrare del lavoro che magari si e' trascurato.

mercoledì 17 febbraio 2010

Allenamento soglia 6 x 3 minuti Recupero 7 min

Il titolo non e' una strana formula astrofisica ma semplicemente e' il mio allenamento di oggi .... Come da programma ieri ho fatto riposo assoluto e così oggi mi sono ritrovato le gambe stracariche di energia essendo passati già 3 giorni dalla gare e il recupero è stato completo.
Come detto ho fatto prima un' oretta di riscaldamento a fondo lungo sui 130 battiti, per poi fare 6 ripetute diciamo in soglia anche se non sarebbe propriamente corretto, in quanto sono ripetute brevi nelle quali si esprime una potenza anche maggiore, ma che sarebbe misurabile solo con il power tape o un misuratore di potenza.
Ad ogni modo si possono fare anche "alla buona" una volta capito prima sul rullo come funzionano.....
Come detto le ripetute sono state 6 in totale, aggiungo che rispetto alle ultime 2 settimane, sia la velocita' (quindi la potenza erogata) sia la quantità di ripetute (avrei tranquillamente potuto farne altre 2) sono stati meglio del previsto e questo grazie al passo preso domenica in gara.
Se i miglioramenti continueranno cosi' credo che nel giro di altre 2-3 settimane dovrei già essere al top della condizione.
Tra l'altro il peso stamattina era 76.5 kg quindi il minimo del 2010 anche se ben 2 kg sopra al minimo 2009 si tratta sempre di 4 kg persi da Natale ... Non sono pochi, difatti sto patendo la fame, ma ci vuole ......
Questo sotto e' il grafico della frequenza cardiaca, come si vede i picchi sono le ripetute, con il battito che tende a salire leggermente ad ogni serie, questo lo considero un buon segno.

Questo e' il grafico invece della velocità e' solo per fare un confronto tra i due in quanto, essendoci troppe variabili tipo il vento, la pendenza della strada etc etc, i dati vanno sempre rilevati sulla frequenza e solo indicativamente sulla velocità, anzi per dirla tutta il vero strumento di misurazione sarebbe appunto il misuratore di potenza. Ma come ho detto sopra per noi "cicloamatori" le ripetute si possono fare anche così alla buona ......


Alla fine sono stato molto soddisfatto sia del lavoro di oggi, in 2 orette mi sono allenato benissimo e di estrema qualità e anche le sensazioni sono state molto positive, in bicicletta mi sento sempre meglio e anche la respirazione essendo la temperatura piu' elevata (oggi 12 gradi) stà lentamente raggiungendo un livello accettabile.

martedì 16 febbraio 2010

Il processo del Lunedì


Gara di domenica a Santa Eufemia


Per divertimento vorrei stilare una pagella delle gare una sorta di promemoria dove magari altri organizzatori possono prendere spunto per migliorare le nostre corse amatoriali.

ORGANIZAZZIONE: Voto 8
Al Colorificio Santa Eufemia hanno fatto un lavorone, hanno messo su una macchina organizatrice da far invidia. Orario rispettato, premiazioni veloci e abbondanti, partenze senza problemi e numero di autoveicoli al seguito piu' che sufficiente. BRAVI

LOCATION: Voto 8 1/2
La gara si trovava in un paesino piccolo, ma non mancava nulla, Bar aperti, iscrizioni vicine alla partenza e parcheggi abbastanza vicini al circuito.

IL PERCORSO: 9
Bellissimo, 3,3 Km con 4 curve a 90°, ma mai pericoloso, duro, durissimo, ma scorrevole e nervoso quanto basta per rendere questa gara una vera classica, il manto stradale discreto ma cosi' sono oramai le strade in Italia ...

PARTECIPAZIONE: Voto 8 1/2
Mi sembra che il successo di partecipazione sia stato notevole, diciamo che l' ideale e' 100 partenti per una gara pertanto darei un bel 8 1/2 sia alla qualità degli atleti sia al numero di partecipanti.

PREMIAZIONE: Voto 7 1/2
Sicuramente ben al di sopra della media, una cesta di alimenti, una confezione di vini e una pianta per un 4° posto e' roba rara, rarissima, pero' c'e' da dire che il livello generale delle premiazioni nei cicloamatori e' veramente scarso.

SICUREZZA: Voto 8++
Nessun problema, nessuna macchina sul percorso e sempre 2 volontari ad ogni incrocio, moto staffette in quantita' sufficente, veramente un ottimo lavoro.

LA GIURIA: Voto 9
Sono arrivato, sono andato alla macchina, mi sono cambiato, sono tornato a portare il numero e Giuseppe Andreose il giudice aveva già stilato le classifiche di categoria e senza errori o reclami, di conseguenza la premiazione e' stata velocissima. BRAVO

IL PROTAGONISTA DI GIORNATA: Gianmarco Agostini
Ha dominato la gara, e' partito subito all' attacco dai primi giri e ha fatto tutta la gara in fuga, semplicemente superiore, all' ottava vittoria stagionale.

I PROTAGONISTI NEGATIVI: I cicloamatori
C'e' ancora gente che beve gli integratori e regolarmente getta gli involucri per terra .... Semplicemente vergognoso, finita una corsa la strada sembra un cestino, spero la giuria prenda provvedimenti quanto prima.


La velocita' era folle e le curve andavano fatte in stile moto GP

Comunque sia correre in bici e' un divertimento unico

Grazie ad Alessandro Guiotto per le foto