mercoledì 30 novembre 2011

Addominali ... !!!

Vorrei far notare che addominali incredibilmente scolpiti ha questa ragazza ... !!!

lunedì 21 novembre 2011

Ciclismo suicida en chile

La Partenza ... !!!


Questa foto a mio avviso è fantastica, la tensione del corridore, la preparazione mentale prima dello sforzo, il giudice che verifica la posizione dell' atleta e il Presidente che gestisce la posizione, la posizione e l' equilibro del corridore, la tensione per tutti è tremenda, sono tutti al massimo nel loro ruolo ... !!!!

domenica 20 novembre 2011

Gara in Pista a Montichiari VITTORIA

GARA a MONTICHIARI:

Eccoci qua alla prima stagionale è stata una bella giornata, partita in compagnia del "presidente" Enrico che non finirò mai di ringraziare per l' aiuto che mi ha dato e il mio Compagno "Nicola" che dopo molti mesi di stop ha ricominciato proprio in Pista un Grande, inoltre a Montichiari, ad aspettarci c'era l' amico e compagno Danilo che ha fatto i video delle mie prove.
Meglio di così non si poteva cominciare, prima Gara e subito VITTORIA, il livello era stellare basti pensare che era presente sia il Campione Italiano FCI che quello Udace su Pista oltre a stradisti numeri 1.
Non sto a soffermarmi nei dettagli tecnici, ma ho fatto una prova medio buona nel giro lanciato, mentre per la prima volta in vita mia ho Vinto una prova sull' inseguimento con il miglior tempo assoluto a quasi 47 di media sui 3 Km, considerando anche le altre categorie, questa me la metto nell' angolino dei ricordi molto belli.
In fine l' individuale a punti che ho corso molto bene, guadagnando il giro con una fuga a 2, ma che un errore dei giudici stava per compromettermi la serata, per fortuna che sono riuscito a portare a casa la VITTORIA ugualmente.
Per il resto adesso ho tanta voglia di riposarmi, le Gare su Pista durano poco, ma in realtà sono 4 ore di stress, una continua tensione tra riscaldamento, defaticamento e prove si è sempre sul filo del rasoio, quindi adesso il programma prevede relax mentale e godersi quanto di buono ho fatto, poi si comincerà a pensare alla prossima Gara del 10 dicembre.
Grazie ancora a tutti gli amici e familiari che mi sostengono in questa mia avventura, senza di loro probabilmente non avrei avuto occasione di raccogliere queste soddisfazioni.

VIDEO PROVA GIRO LANCIATO:
Video by Danilo Pinto

video

CLASSIFICA GIRO LANCIATO:


ARRIVO PROVA INSEGUIMENTO:
Video By Danilo Pinto

video

CLASSIFICA INSEGUIMENTO:

CLASSIFICHE FINALI:


I PREMI DELLA VITTORIA:

venerdì 18 novembre 2011

Prove bici da Pista, domani si comincia

Questo è il TEMPIO arrivi e già ti tremano le gambe dall' emozione, poi cominci a girare e piano piano appena passa l' adrenalina cominci a sentire i brividi della velocità, questa è la Pista questo è MONTICHIARI


Con protesi TT:

Bella sgambatina a Cà Tron:

Gare a Criterium con formula Open, Professionisti, Elite e Amatori

Il mio sogno da "bambino nascosto in me" sarebbe partecipare ad una corsa in stile Grandi Gare di Mariotti con la formula OPEN cioè professionisti , Elite, U23 e cicloamatori .....
So che all' estero queste corse sono normalissime, mentre in Italia sono un tabù vietatissimo .....
Cosa ne pensate ?
Cerco di spiegarmi meglio in modo che non ci siano fraintendimenti ...
Il senso di una Gara a Criterium OPEN del genere non è quello di dimostrare quanto un ciclmbre come me possa essere forte rispetto ad un prof ..
Ovvio che è nel nostro istinto quello di competere, ma altrettanto ovvio che su 25 giri da 4 km l' uno di gara dopo 10 un Prof mi deve cavare di ruota ....
Il senso di una Gara del genere dovrebbe essere, quello di trovare, per ogni categoria il suo perchè ...
Facciamo degli esempi, per me cicloamatore normale il senso è solo quello di realizzare un sogno, quello di pedalare al fianco dei Corridori veri e per 10 minuti sentirmi uno di loro, al massimo potrei cercare di potare a casa un traguardo volante .....
Per un cicloamatore evoluto probbilmente l' occasione di "provarsi" con Corridori veri e di misurare le proprie capacità e forse appagare molte frustrazioni, senza offesa per nessuno ovvio.
Per un Elite l' occasione di testarsi con la categoria superiore in vista di un futuro passaggio, penso agli stagisti che si provano ad agosto nelle Gara vere tipo Bernocchi e Agostoni.
Per un prof, il senso è quello di correre quando il calendario si presenta scarso e molte volte avrebbe voglia di mantenere la gamba con qualche sgasata fuori soglia invece di macinare km in solitudine oppure di farsi un GF clandestinamente o meno.
Poi ovvio come in tutte le cose all' italiana ci saranno le degenerazioni, ma se ogni categoria stesse al suo posto, credo proprio sarebbe una bella esperienza per tutti, organizzatori compresi.
Ostacoli ? Bhe a parte la mentalità ottusa dei "nonnetti" che abbiamo in fci che ovviamente se per 100 anni le Gare in Criterium open non si sono mai fatte chiaro che si deve continuare a non farle ....
Non parlo ne di Gran Fondo ne di 24 ore di Feltre, parlo proprio di corse Criterium in circuiti piatti o cittadini, che tecnicamente sono tutta un' altra cosa.
All' estero queste corse sia in Germania che in Belgio sono normalissime, anche in Australia e in America, in pratica ti trovi a correre con Lance Armstrong o Cadel Evans come fosse una cosa normale , ecco un video che ho trovato su internet:

VIDEO DI UNA CORSA IN FLORIDA:


mercoledì 16 novembre 2011

Volevo provare la bici da Pista ma non avevo voglia di fare rulli ...

Cà Tron .....

Sabato comincia la stagione su Pista ed essendo mesi che non ci salgo sopra, avevo voglia di provare la bicicletta, purtroppo non avendo la Pista a portata di mano, l' unica soluzione era quella di montare sopra i rulli, allo stesso tempo però di "piantarmi" in garage a rullare non ne avevo propria voglia, sarà che stanno andando via delle giornate stupende, sarà che all' aria aperta in questo periodo si sentono delle sensazioni stupende, ho preso due piccioni con la classica fava ...
Sono salito sulla bici da Pista e sono uscito su strada ...
All' inizio sono partito piano piano, avevo anche parecchia paura, senza freni non si sa mai cosa ti salta fuori, qualche "nutria catronara" magari ....
In più sulla bici ho un rapportone ereditato dall' estate, il 50 x 14 che è troppo duro, ad ogni modo piano piano ho preso confidenza con il mezzo, la mia Bottecchia P10, mi sono portato a Cà Tron e una volta imparato a fare le curve, ho cominciato a menare sempre più allegro e con confidenza.
E' decisamente un bel brivido girare così, molto divertente, certo avendo un 15 o ancora meglio un 16, anche la muscolatura ne avrebbe tratto dei benefici, ad ogni modo sentivo che viaggiavo fisso 34-35 km/h senza fare eccessiva fatica.
Poi una volta sfogato sno tornato verso casa, ma come si fà sopra ad una bicicletta da alte velocità a resistere dalla voglia di fare una Volata A TUTTA ... !!!
Così su in piedi sui pedali e qui ho sentito i brividi scorrere giù per la schiena, lanciato sul sottopasso di Quarto ho fatto 61.0 Km/ che è la ciliegina sulla torta, quando passi i 60 km/h sai che hai fatto il tuo dovere e puoi essere felice ;)))

Andare a 60 in Volata è un bel brivido ....
Andare a 61.2 senza freni è un brivido bestiale ... !!!!


FILE GARMIN DELL' ALLENAMENTO:


Nuovo video del signore di prima ....

domenica 13 novembre 2011

Festa Team ITALIANJET 2011

Cena del Tea ITALIANJET 2011

L' indirizzo della squadra è : www.italianjet.it
Oppure senza redirect: http://teamitalianjet.blogspot.com/

E' incredibile pensare a quando circa 2 anni fa ci trovammo in 5 da Mr Sport per farci stampare delle magliette in modo da trovarci in allenamento tutti vestiti uguali.
Dopo poco tempo, non solo siamo rimasti uniti e abbiamo continuato questa avventura, ma la cena del Team ITALIANJET come oramai ci chiamiamo è stata una festa memorabile con oltre quaranta persone a festeggiare assieme alle proprie famiglie a ritrovarsi e passare dei momenti sereni, pensando a quanto fatto di bello in questa stagione.
Voglio ringraziare tutti i partecipanti sia presenti e non che mi hanno aiutato e sostenuto, a questo punto troviamo ancora più forza e slancio per preparare un 2012 che se le premesse saranno rispettate, si presenta ricco di appuntamenti e novità.

GRAZIE ANCORA a TUTTI senza di voi tutto questo non ci sarebbe mai stato.
Simone

Io e il PRESIDENTE ... !!!

GLI ATLETI PREMIATI

IL FOTOGRAFO ... !!!

DANILO PINTO 600 Km in macchina per stare con noi Numero 1

SURPLACE ... !!!

NICOLA ZAMBON CAMPIONE PROVINCIALE 2010

FRANCESCO SERGI CAMPIONE PROVINCIALE 2011

ALBERTO SACCON CAMPIONE SOCIALE "Giovani" 2011

LEONARDO CARPITELLA CAMPIONE SOCIALE "Adulti" 2011

LA TORTA :))))

FAMIGLIA CARPITELLA ... !!! ( Famiglia di Ciclisti!!)

FINE SERATA (No comment!!!)


TUTTE LE FOTO DELLA SERATA:

giovedì 10 novembre 2011

Giro in Formula 1 versione invernale

Grazie ad una rara e splendida giornata di sole, oggi in Formula 1 eravamo in 37 !!!!!
Presenti 4 donne a loro Complimenti doppi ;)

Uno ha detto che oggi sarebbe andato piano ....

mercoledì 9 novembre 2011

Comincia la Stagione (su Pista) :))))

19 NOVEMBRE:
Sabato prossimo programma diciamo equilibrato con prove veloci, prove a cronometro e una Gara di gruppo.

10 DICEMBRE:
Come per il 19 novembre programma per tutti i gusti, basta andare A TUTTA e il divertimento non mancherà.


14 GENNAIO:
Programma decisamente per uomini veloci, tanta potenza e abilità.

11 FEBBRAIO:
Ottimo programma con la mia "Gara bestia nera" l' eliminazione .. Di solito sono sempre il primo ... Ad essere eliminato :)))))

25 FEBBRAIO:
Altro bel programma vario con specialità per tutti, da non perdere.

lunedì 7 novembre 2011

Cena ITALIANJET Sabato 12 Novembre

Questo sabato12 Novembre ci sarà la Cena ITALIANJET, il ritrovo è alle 20:30 dal mio negozio di Bomboniere in Via Porta Est 10.
Il ristorante è accanto al negozio si chiama MATRIZEIRO quindi potete comodamente parcheggiare di fronte.

Il ritrovo è per le 20:30 ed è importante darmi quanto prima la conferma in modo che posso prenotare con precisione i tavoli, se avete Bambini di qualsiasi età PORTATELI senza problemi e se fanno casino e se giocano e si divertono per me sarà solo un PIACERE. I Bambini sono il nostro domani e la gioia della VITA.

Grazie Simone

domenica 6 novembre 2011

BOTTECCHIA EMME 2 La Recensione

ANCHE l' OCCHIO VUOLE LA SUA PARTE ;)

Finalmente ho potuto provare anche questo Gioiello MADE IN ITALY, si perchè questo telaio è un prodotto artigianale fatto in Italia, a parte il discorso sulla qualità delle finiture, sulla fasciatura etc etc, è rimarcabile il fatto che il telaio può essere "modificato" in base alle necessità del cliente.
Per esempio questa bici esce con il tubo sella integrato, ma nel mio caso il telaio è stato "modificato" con il classico reggisella a collarino.
Purtroppo ancora una volta ho beccato giusto una giornata di pioggia, non era proprio battente, ma insomma non era il massimo per correre, ad ogni modo visti i precedenti direi, "bici bagnata è bici Fortunata".
La bici mi è stata data in prova da Max del Negozio cicli Maxonebike di Quarto d' Altino sito internet www.maxonebike.it , lui l' ha preparata al dettaglio in base alle misure della mia, in modo da avere da subito una posizione corretta.
Poi Max mi ha suggerito molto intelligentemente di provare la bici non con le Dt-Swiss con il copertonicno con le quali era stata fornita, ma con le mie Ritchey con i tubolari, in modo che essendo delle ruote "conosciute" la mia attenzione si potesse spostare sulle sensazioni che mi trasmetteva il telaio.
La cosa che mi ha impressionato fin da subito è stata l' eccezionale guidabilità della bicicletta, veramente comoda e maneggevole, veramente la sensazione di sicurezza è totale, ci si sente padroni della strada e delle proprie azioni, ho avuto solo qualche inghippo con l' uso del Dura Ace in quanto oramai abituato allo Sram, ma per il resto ho sentito immediatamente che mi trovavo sopra una specialissima di prima serie.
In rettilineo l' ho sentita bella filante e scorrevole, la sensazione che ho avuto è stata quella di un mezzo che mi avrebbe permesso di pedalare per ore senza stancarmi, non è esasperata come bici, ma allo stesso tempo l' ho sentita molto aggressiva, quando ho dovuto alzarmi sui pedali per rilanciare il telaio è stata una vera rivelazione, tosto e reattivo, nel senso che tanto mi sentivo comodo prima che non mi sarei aspettato una tale reattività al momento del bisogno.
Purtroppo non ho potuto provarla in salita e questo mi dispiace molto perchè sicuramente non mi avrebbe deluso, di sicuro nasce per scalare, nasce per salire veloci, alzarsi sui pedali e scalare senza incertezza, questa bicicletta nasce per andare forte in salita.
La forma poi leggermente slooping per uno piccolo come me ha parecchi vantaggi in termini di comodità e di calibrazione delle misure.
Purtroppo come ho detto all' inizio ha piovuto sempre e non ho potuto testarla per più giorni come avrei voluto in modo da sentire ancora più mia la bicicletta, ma comunque posso dare il mio parere positivo su questa specialissima, sia che si acquisti per fare corse in circuito, sia che si acquisti per Gran Fondo di 200 km questa bicicletta saprà ripagarvi e soddisfarvi in ogni dettaglio.






venerdì 4 novembre 2011

Nuova bici da Testare Bottecchia M2

Fino a fine settimana avrò a disposzione un nuovo gioiello da Corsa, la Bottecchia M2, seguirà recensione dettagliata.