venerdì 23 settembre 2016

Omnium Velocisti al Velodromo Mecchia di Portogruaro di giovedi 22 Settembre 2016


Ancora un interessantissimo giovedi' al Velodromo Mecchia di Portogruaro, con un Omnium specifico per le ruote veloci.
3 Specialita' deidicate ai Velocisti con i 200 metri lanciati, il torneo di Velocita' e la doppia Eliminazione, come sempre molto tecnica e spettacolare.
La minore disponibilita' di luce e la stagione oramai verso il termine hanno un po' limitato la partecipazione, ma tenendo presente che gli altri anni a questo punto si era gia' chiusa la Pista, direi che stiamo portando al termine la miglior annata dell'ultimo quadriennio sotto la Presidenza di Michele Zanet, da un primo consuntivo si parla di oltre 2000 presenze sull'anno, in tutte le categorie un Record unico probabilmente in tutta Italia.
Tornando all'Omnium la prima prova sono stati i 200 metri lanciati, la giornata un po' umida e ventosa ha chiaramente limitato le prestazioni assolute, ma ecco i tempi e la classifica:

1 Mattia Rui 13:24
2 Luciano banini 13:30
3 Andrea Costa 13:49
4 Michele Zanet 13:93
5 Francesca Selva 14:02
6 Claudio Stival 15:40
Np Rosario Pollicina
Np Simone Tortato

La seconda prova poi e' stato il torneo di Velocita' dove il Tecnico del Velodromo Andrea Costa, oltre a una condizione in forte crescita, ha potuto giocare a suo favore l'esperienza e la tecnica contro un seppur forte Mattia Rui che era accreditato di un tempo migliore in qualifica, ma che non e' servito contro lo scatto bruciante di Costa.
Ottima prestazione anche per il Presidente Michele Zanet che passando per i lunghi turni di recupero ha dovuto faticare ulteriormente per guadagnarsi meritatamente il podio in questo torneo.

1 Andrea Costa
2 Mattia Rui
3 Michele Zanet
4 Francesca Selva
5 Luciano banini
6 Claudio Stival

In fine si e' disputata l'eliminazione doppia , anche qui abbiamo potuto assistere a una sfida al centimetro dove Francesca Selva ha battuto e stupito un po' tutti e ha vinto all'ultimo Sprint contro un Mattia Rui in ottima condizione di forma

1 Francesca Selva
2 Mattia Rui
3 Luciano Banini
4 Claudio Stival
5 Andrea Costa
6 Michele Zanet

In fine la Classifica assoluta dell'Omnium ha visto la Vittoria di MATTIA RUI del Team De Luca, in evidente stato di forma, davanti ad Andrea Costa e a Luciano Banini del Sagitta Bike.
A fine giornata bicchierata in Amicizia tra i partecipanti e gli amici presenti in pieno spirito Mecchia di Amicizia.
Appuntamento a giovedi' 29 settempre dalle 16 alle 19 per l'ultima giornata di allenamento prevista per questo spettacolare 2016.

SPRINT 3 e 4 Posto tra ZANET e SELVA:


ATLETI IN ATTESA DEL LORO TURNO:


BICCHIERATA di FINE ALLENAMENTO:


mercoledì 21 settembre 2016

Test FTP fatto con protocollo ITALIANJET by ....

GRAFICO BPM e VELOCITA':


Con grande piacere, e con mia naturale sorpresa, ho ricevuto il file Garmin di questo Test fatto da un Amico tramite messaggio privato, la cosa ovviamente mi fa molto piacere, questo significa che a qualcuno il mio protocollo e' piaciuto (almeno a uno :O)))) e sopratutto l'ha immediatamente messo in pratica.
La prima cosa da dire e' che questo ragazzo mi ha mandato il test ... DALLA SICILIA !!! 
Questo significa che se e' stato realizzato perfettamente da oltre 1000 Km di distanza, significa che l'esecuzione e' facile ed intuitiva.
Secondo il file e' praticamente perfetto con tempi e recuperi precisi al secondo, COMPLIMENTI.
Adesso il nostro Amico, potra' avere il suo personalissimo TEST, verificabile e confrontabile in ogni momento della stagione, potra' eseguire programmi di allenamento e avere un riscontro oggettivo sul suo stato e sull'efficacia dei programmi, senza i famosi "mi pare" o "mi sentivo" che generalmente sono frutto di sensazioni piu' o meno reali, ma che non sono verificabili.
Ovviamente il suo Test fatto in condizioni differenti dalle mie, non lo rende confrontabile come valore con il mio, ma sicuramente il Test rimane analizzabile, tanto quanto quello che ho eseguito io in Pista, senza nessun problema.
Il consiglio che ho dato al ragazzo e' quello nel momento nel qualo lo ripetera'. di partire un po' piu' piano per avere una curva piu' lineare, di sicuro ne beneficera' anche la sua prestazione, sapendo adesso il suo valore medio, da subito sara' molto semplice per lui, iniziare a quella velocita' gia' realizzata in precedenza, che e' il dato che si ritrova in mano e poi regolarsi se aumentare o diminuire nel proseguio del Test.

ANALISI della VELOCITA':


DATI INTERMEDI PERFETTI:



15 Ottobre gara al mitico Vigorelli di MILANO !

Click sulle locandine per ingrandire

   

E poi apri facebook e trovi una di quelle notizie BOMBA che non ti aspetteresti mai !!!
Il Campionato Lombardo Master su Pista al MITICO VIGORELLI , non ho parole, una giornata in uno degli impianti leggendari del Ciclismo Italiano, solo per questo motivo vale la pena di partecipare.
L'impianto e' stato completamente rinnovato, il Team Breviaro e' uno dei Team Leader in ambito Italiano per quanto riguarda la Pista, le premesse sono piu' che allettanti, mi viene voglia di rimettermi il numero sulla schiena, solo per avere l'onore di fare qualche giro al VIGORELLI.
Ci saranno sicuramente tutti i piu' grandi Pistar nazionali a livello amatoriale, quindi livello altissimo e corse molto divertenti sia per velocisti, sia per endurance, se poi uno vuole divertirsi, si va e si fa tutto ovviamente, chi se ne frega, basta esserci :D 
La corsa e' FCI, ma aperta a tutti gli enti e anche ai corridori extraregionali.
NON SI PUO' MANCARE !!!! Il 15 ottobre !!!
Link sito Fci: http://www.federciclismo.it/it/race/pista/127109/ 
Dettagli
Id Gara: 127109
Tipo Calendario: AMATORIALE
Tipo Gara:Pista
Organizzatore TEAM BREVIARIO ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA VIA S.LORENZO 7 24040 BONATE SOPRA BG
Telefono: 035991474
Fax: 035991474
EMail: BREVIARIOA@ALICEPOSTA.IT


martedì 20 settembre 2016

Terzo Test FTP al Velodromo Mecchia di Portogruaro

Per la terza settimana consecutiva ho eseguito il protocollo Ftp in Pista che sto personalmente sviluppando e devo dire che piu' provo questo Test e piu' mi rendo conto della sua validita'.
Faccio un riepilogo per chi se li fosse persi con il link del

Primo Test: CLICK
Secondo Test: CLICK


Bene, il test e' ulteriormente migliroato, questa e' la prima buona per me ottima notizia, significa che aver cominciato un determinato percorso, sta dando immediatamente i suoi frutti.
La media e' stata di 36.1 Km/h il miglioramento dal primo test e' di 1.8 Km/h, tanta roba, siamo a velocita' basse e un livello iniziale, ad ogni modo 2 km/h in piu' nelle gambe e' meglio averli che perderli ....
In 20 minuti la distanza percorsa e passata da 11.4 Km a 12.0 Km con un incremento di 0.6 Km, altro dato interessante, avendo usato sempre lo stesso rapporto, le Rpm da 74 sono passate a 78, come ho spiegato prcedentemente non e' ancora il mio rapporto ideale essendo un po' troppo duro, ma per vari motivi, oramai al momento lascio questo.
Nel frattempo ho inserito un giorno specifico nella tabella per curare e migliorare l'agilita' che ho perso nel periodo di inattivita'.
I Watt medi come spiegato sono solamente teorici, ad ogni modo da 196, Strava mi da una media di 230 Watt, riporto per dovere di cronaca ma senza commentare in quanto e' solamente un dato teorico.
Purtroppo da sino che sono ho dimenticato a casa la fascia del cardio frequenzimentro e per questo motivo e solo per questo motivo, giovedi' probabilmente ripetero' il test, vorrei avere il dato della frequenza e mi dispiace di avere fatto gia' tre test e non avere ancora in mano la frequenza, amen ce ne faremo una ragione :)
Ultimo ma forse piu' importante ho perso ancora peso e adesso sono a -1.8 Kg, molto lontano da un qualsiasi forma di peso forma, ma come ho scritto sopra, meglio averli in meno che in piu' ....

IL TEST:



Ecco il grafico del Test vero e proprio, interessante vedere come, essendoci un forte vento, la curva della potenza in particolare, sia fatta ad onde costanti ...
Avevo un rettilineo con il vento a favore e uno con il vento in faccia, che alla fine non e' piacevole, ma fatto la somma di tutto, il test non viene compromesso eccessivamente, ecco uno dei tantissimi vantaggi nel eseguire un auto test di questo tipo in Pista.
Le condizioni meteo , possono variare, ma alla fine si riesce ad avere una analisi molto precisa della prestazione.



RIEPILOGO:


In conclusione, il mio percorso continuera' ancora con un test come detto dove voglio estrapolare la frequenza cardiaca e dove potrei apportare una piccola correzione al protocollo che ho in mente.
Il programma di allenamento che sto sviluppando al momento, non prevede lavori di forza e neanche di ritmo, ma solo lavori di fondo e agilita' che mi permettono di mettere le basi a quella che poi diventera' la base sulla quale andare a raffinare il tutto cercando la massima performance, in questo momento fare lavori brevi o ad intermittenza, non avrebbe molto senso se non quello di logorarmi dal punto di vista psicologico e sinceramente non ne ho proprio voglia, credo sia fondamentale nelle varie fasi della stagione, seguire anche molto le sensazioni e fare quello che da soddisfazione e fa piacere, la bici deve essere fondamentale uno strumento che appaga, che migliora l'equilibrio della Vita e non deve per forza diventare una ossessione o un qualche cosa che va ad aggravare il carico quotidiano che bene o male tutti abbiamo.
Per chi avesse piacere, giovedi' il Velodromo Mecchia di Portogruaro e' aperto con l'orario consueto dalle 17 alle 20 e sara' possibile eseguire test e prove cronometrare.


domenica 18 settembre 2016

100 Giri di Fine stagione 2016 al Velodromo Mecchia di Portogruaro

Spettacolare chiusura di stagione al Velodromo Mecchia di Portogruaro con la classica 100 giri.
Grande successo di pubblico e di partecipazione con alcuni dei migliori Pistard presenti ad onorare l'organizazzione con la loro presenza.

Classifica finale 120 giri categoria Jet:

1 Bellio Simone Team Trentino
2 Luis Gomez Fausto Coppi Gazzera 
3 Nicolò Zanasca Team Bahumer 
4 Francesco Toffoli Team Northwave 
5 Fabio Zambon Team Eurovelo





VIDEO:


Classifica finale 80 giri categoria Eroi:

1 Thomas Bellio UC Mirano
2 Luciano Banini Sagitta Bike 
3 Federico Gerolin Sagitta Bike 
4 Alessandro Faccio Velodromo S. Giovanni 
5 Paolo Roppa DeLuca




Classifica finale 80 giri Femminile:

1 Fercia Chiandotto Avis Cordovado

Alla fine delle corse si e' tenuta la festa con Pizza e Birra come da tradizione del Velodromo Mecchia di Portogruaro.
L'attivita' ordiario, comunque continuera' ancora fino a fine settembre.
Grazie a tutti per la partecipazione.



Link ALBUM FOTO Facebook: CLICK

martedì 13 settembre 2016

Ripetizione Test FTP in Pista e confronto

Eccomi qui, un po' in ritardo, ma presente con il secondo test fatto in Pista a distanza di una settimana.
Il primo test fatto settimana scorsa con tutta la spiegazione e' a questo link: CLICK
Pertanto vado un po' al sodo a snocciolare un po' di numeri che tanto mi appassionano.


Parto ovviamente dal dato piu' importante il risultato del Test, bene, da 34.3 Km/h di media del primo test sono passato ai 35.3 Km/h quindi 1 km secco di media in piu' direi molto bene.
Ovviamente un test di questo tipo andrebbe fatto circa 1 volta al mese, poi andrebbe eseguito un programma specifico per lavorare sulla Postenza e sulla Resistenza, ma visto che non faccio gare ed eseguire queste cose mi diverte molto, li faccio un po' quando ne ho voglia per il momento ...
Piu' avanti quando saro' su valori ben piu' importanti (come immagino di poter arrivare) sicuramente ne faro' molti di meno ...
Strava (il programma online di analisi) calcola anche un wattaggio teorico, essendo immutate le condizioni , presumo che sia raffrontabile con me stesso, almeno lo spero, comunque e' solo un dato, non ho il misuratore di potenza, pertanto e' solo statistica, che poi non viene inserita nelle tabelle di allenamento.
Ad ogni modo 196 Watt settimana scorsa e 212 Watt il secondo test, se ci aggiungiamo che ho pure perso 0.5 kg in una settimana anche il valore di Watt per Kg e' decisamente migliorato.
Volevo cambiare il rapporto che se non sbaglio e' un 50/51 x 14 che a queste velocita' cosi' basse mi fa sentire parecchio imballato, ma purtroppo non ho avuto tempo di farlo e penso a questo punto che rimarra' cosi' fino a fine stagione, per la cronaca comunque 1 km di velocita' mi ha dato 2 rpm medi in piu', da 74 a 76.
Probabilmente con un 52 x 15 avrei avuto delle Rpm piu' normali e veritiere, ma amen al momento va cosi', obbiettivo e' arrivare a 90 rpm valore che ho sempre considerato nei momenti buoni come il migliore per me.



Nel protocollo come da prassi, ho inserito i 3000 metri che mi servono per capire anche a ritmo come sono messo e anche qui ho avuto un buon riscontro, da 36,0 a 37.5 di media, abbastanza lontano dai 45 di media che ho come obbiettivo, ma per il momento va bene cosi', visto il bel miglioramento avuto.
Nel mio protocollo personale, il Ciclista, diciamo Amatoriale che corre prevalentemente in circuito ha bisogno di avere 3 caratteristiche ben precise per diventare un Vincente, per vincente non intendo arrivare venetesimo assoluto e primo di categoria, ma ovviamente intendo Vincere le gare in assoluto.
La prima caratteristica, e' ovviamente la resistenza, le gare sono sempre piu' veloci, ogni anno le medie si alzano e avere un buon test e' fondamentale per potersi mettere degli obbiettivi ambiziosi, pertanto sono necessari molti lavori al medio con varie modalita' di esecuzione.
La seconda caratteristica e' la sparata, intendo quei due kilometri a blocco che permettono in gara di fare la differenza, a volte sono necessari per rientrare in nella fuga buona, o ancora per chi ha caratteristica da finisseur come me, di attaccare nel finale per provare a vincere possibilmente senza sorprese in solitaria.
In fine la terza caratteristica quasi obbligatoria nelle corse criterium in pianura e' lo spunto veloce. Moltissime gare finiscono con un sprint di gruppo, a volte e' necessario avere doti da velocista anche quando la corsa si decide con un sprint ristretto di 10/15 elementi.
Avendo avuto la fortuna negli ultimi 10 anni prima da Corridore, poi da Organizzatore di eventi in Pista, di vedere all'opera i migliori esponenti nazionali se non mondiali, mi sono fatto delle idee precise su quali siano i valori necessari per arrivare ai massimi livelli.
Ricapitolando per vincere le corse sono necessari:
1) Resistenza e ritmo elevato
2) Una sparata lunga e potente
3) Uno spunto molto veloce.
Queste tre caratteristiche vanno curate tutte con equilibrio, e' facile comprendere come un Corridore molto resistente, ma privo di spunto veloce, sia in grado di arrivare nel finale di gara, ma poi di non riuscire a concretizzare il risultato, mentre al contrario un corridore molto veloce, senza il ritmo sufficiente ad arrivare al termine della competizione sufficientemente fresco, rischia di non essere piu' in grado di fare la volata.


Ritornando a me, dopo 3 anni di inattività quasi totale, diventa molto divertente a 41, quasi 42 anni vedere su che valori si può arrivare o meglio ritornare, e perche' no capire se anche in eta' matura, si può arrivare ad avere delle prestazioni di buon livello anche partendo praticamente da zero come sto facendo io.
Fortunatamente non ho fretta, ho tutto il tempo a mia disposizione, ma ovviamente per raggiungere dei risultati e' obbligatorio avere degli obbiettivi molto precisi, della serie fare bene il prossimo anno NON e' un obbiettivo, mentre fare la corsa X del mese Y bene e' un obbiettivo preciso.
Obbiettivi che combinati poi a dei programmi di lavoro, prima di tutto validi e moderni che prevedono tutte le nuove metodologie scientifiche tra carichi e recuperi, tra intensita' e durata, un piano di integrazione naturale con una dieta precisa, non fai da te, ma programmata e controllata, con tutto questo messo assieme, sicuramente potrò tornare a ottimi livelli di performance.

lunedì 12 settembre 2016

Il Goofi Ciclista in ceramica dipinta a mano


Il Goofi Ciclista, gia' in maglia rosa, direi che siamo al Top. In ceramica dipinta a mano, Made in Italy.
19,90 euro con scatola originale e certificato di garanzia !